Un weekend fuori cantone per GG Ticino

Generazione Giovani Ticino ha presenziato all’Assemblea dei delegati dei Giovani PPD svizzeri: iniziativa "No-Billag" ed elezione del nuovo comitato come punti all’ordine del giorno.   

I Giovani PPD svizzeri si sono riuniti sabato 14 ottobre a Berna per l’ordinaria assemblea dei delegati dove ha presenziato Generazione Giovani Ticino con una quindicina di rappresentanti.

Tra i vari punti all’ordine del giorno, si è discusso dell’iniziativa "No-Billag", tema in votazione federale il prossimo 4 marzo. L’assemblea dei delegati si è espressa a larga maggioranza contraria all’iniziativa per i seguenti motivi:

  • NO all’abolizione pura e semplice del servizio pubblico radio televisivo;
  • NO a un attacco contro i media indipendenti e contro la democrazia diretta;
  • NO alla soppressione delle trasmissioni destinate alle minoranze e alla solidarietà tra regioni linguistiche;
  • SÌ a un canone più basso piuttosto che a degli abbonamenti cari per le reti televisive.

Per gli stessi motivi, il Comitato di Generazione Giovani Ticino invita a respingere questa dannosa iniziativa che causerebbe una trasformazione radicale dell’offerta mediatica attuale e metterebbe a rischio il giornalismo di qualità, come pure i posti di lavoro e la ridistribuzione d’importanti risorse finanziarie in Ticino.

All’ordine del giorno dell’assemblea vi era pure il cambiamento dei vertici per i Giovani PPD svizzeri. Dal 2015 Alissa Bizzozero ha rappresentato Generazione Giovani Ticino in seno al comitato svizzero. All’assemblea, Alissa ha passato il testimone a Stefano Rappi, al quale il comitato di GG Ticino rivolge un grazie per la disponibilità dimostrata e augura buon lavoro. Inoltre, Generazione Giovani Ticino desidera ringraziare in particolar modo Alissa per l’impegno profuso in seno al comitato dei Giovani PPD svizzeri e le augura tante soddisfazioni per il futuro.

20171014_AD Berna.jpg