DVJCVP

Assemblea dei delegati a Locarno

Sabato 19 gennaio 2019 ha avuto luogo a Locarno l’Assemblea dei delegati dei Giovani PPD. Dopo le parole del Presidente GPPD-CH Tino Schneider, del Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli e del Presidente di GG Enea Monticelli, è stato ringraziato il neo segretario sostituto Damiano Pasquali (dal Ticino). Nel corso dell’Assemblea, hanno preso parola il Consigliere nazionale Fabio Regazzi e la vicepresidente dei Giovani socialisti svizzeri Laura Riget. I due politici ticinesi hanno discusso in merito all’iniziativa popolare contro l’espansione degli insediamenti, in votazione federale il prossimo 10 febbraio. Dopo un breve dibattito, i delegati presenti (una cinquantina) hanno deciso di respingere l’iniziativa. I Giovani PPD svizzeri inviteranno dunque la popolazione a respingere il tema in oggetto.

In seguito, è stata presentata la Riforma fiscale dal Consigliere agli Stati di Obvaldo Ettlin Erich. I Giovani PPD svizzeri hanno deciso di sostenere la riforma, che verrà molto probabilmente messa in votazione a maggio 2019. La riforma è sostenuta anche perché legata a maggiori contributi per l’AVS. In conclusione, è stata presentata dalla Consigliera nazionale lucernese Ida Glanzmann-Hunkeler la modifica della Legge svizzera sulle armi, modifiche che si impongono a seguito delle nuove direttive europee, a cui la Svizzera è sottoposta in quanto membro della Convenzione di Schengen. I delegati hanno deciso di sostenere la modifica della LArm. Complice il ritiro del gruppo parlamentare PPD alle Camere federali avvenuto in contemporanea a Locarno, sono stati dunque numerosi gli interventi di politici popolari democratici elvetici.

Al termine della parte politica, sono state sottoposte le finanze del 2018 a votazione dei delegati presenti, che hanno accettato il bilancio consuntivo. Al termine del suo intervento, è stato ringraziato il cassiere uscente Daniel Floris per il suo ottimo lavoro. Floris lascia il suo incarico in quanto ha appena assunto la carica di assistente della Consigliera federale Viola Amherd. Il Comitato dei Giovani PPD svizzeri nominerà a breve il prossimo responsabile delle finanze. L’assemblea ha ugualmente eletto il nuovo membro di Comitato Peter Niederberger, 26enne del Canton Zugo, a cui vanno tutte le felicitazioni e gli auguri di GG Ticino.

Al termine dell’Assemblea, è stata inoltre ricordata dal Segretario dei Giovani PPD ticinesi Romolo Pawlowski, l’importanza della petizione “Binario 5”, lanciata proprio da GG Ticino. La petizione online, che ha raggiunto le 9'500 sottoscrizioni in un mese, chiede l’aggiornamento dell’attuale offerta di abbonamenti per i giovani, allungando l’attuale “Binario 7” di due ore la mattina e aggiungendo il “Binario 5”, valevole dalle 17:00. Inoltre, si chiede che questi tipi di abbonamento siano validi per tutti gli studenti e su tutti i mezzi pubblici. La tematica è diventata federale e, pertanto, ogni sezione cantonale dei Giovani PPD si impegnerà a raccogliere adesioni, in modo da esercitare una pressione maggiore sulle FFS.

Locarno, 19 gennaio 2019.

Romolo Pawlowski

Segretario

Aggiornamento Binario 5: una proposta federale!

Il primo settembre 2018 Generazione Giovani ha presentato durante l’Assemblea dei delegati dei Giovani PPD svizzeri svoltasi a Ginevra la proposta conosciuta come “Binario 5”.

Generazione Giovani aveva già presentato il 31 agosto alla stampa ticinese la proposta per implementare e ottimizzare l’utilizzo dei mezzi di trasporto sulla lunga percorrenza.

La soluzione proposta da Generazione Giovani propone infatti la modifica dell’attuale offerta “binario 7” e la creazione di un nuovo abbonamento che permetterebbe agli studenti di viaggiare dalle 17.00 alle 5 del mattino senza dover fare il biglietto.

Il Presidente, Enea Monticelli, ha presentato ai delegati il progetto sottolineando le soluzioni concrete che l’abbonamento porta ai problemi da tempo affliggono i viaggiatori. I delegati hanno riconosciuto, infatti, che un abbonamento “binario 5” permette agli studenti di raggiungere le località più distante dal Ticino senza dover rinunciare al servizio urbano. Inoltre, permetterebbe di diluire il flusso dei passeggeri su una fascia oraria più ampia.

Gli studenti, i turisti e i lavoratori hanno, infatti, il diritto di aspettarsi un viaggio in sicurezza e un posto a sedere. Attualmente l’offerta delle FFS risulta essere carente da questo punto di vista, soprattutto in alcuni periodi dell’anno.

Ottenuta a larga maggioranza l’appoggio a livello federale, Generazione Giovani porterà avanti questa rivendicazione fino alla fine coordinandosi con il Comitato federale dei Giovani PPD svizzeri.

A nome del Comitato Direttivo,
Damiano Pasquali, Vicesegretario

Un weekend fuori cantone per GG Ticino

Generazione Giovani Ticino ha presenziato all’Assemblea dei delegati dei Giovani PPD svizzeri: iniziativa "No-Billag" ed elezione del nuovo comitato come punti all’ordine del giorno.   

I Giovani PPD svizzeri si sono riuniti sabato 14 ottobre a Berna per l’ordinaria assemblea dei delegati dove ha presenziato Generazione Giovani Ticino con una quindicina di rappresentanti.

Tra i vari punti all’ordine del giorno, si è discusso dell’iniziativa "No-Billag", tema in votazione federale il prossimo 4 marzo. L’assemblea dei delegati si è espressa a larga maggioranza contraria all’iniziativa per i seguenti motivi:

  • NO all’abolizione pura e semplice del servizio pubblico radio televisivo;
  • NO a un attacco contro i media indipendenti e contro la democrazia diretta;
  • NO alla soppressione delle trasmissioni destinate alle minoranze e alla solidarietà tra regioni linguistiche;
  • SÌ a un canone più basso piuttosto che a degli abbonamenti cari per le reti televisive.

Per gli stessi motivi, il Comitato di Generazione Giovani Ticino invita a respingere questa dannosa iniziativa che causerebbe una trasformazione radicale dell’offerta mediatica attuale e metterebbe a rischio il giornalismo di qualità, come pure i posti di lavoro e la ridistribuzione d’importanti risorse finanziarie in Ticino.

All’ordine del giorno dell’assemblea vi era pure il cambiamento dei vertici per i Giovani PPD svizzeri. Dal 2015 Alissa Bizzozero ha rappresentato Generazione Giovani Ticino in seno al comitato svizzero. All’assemblea, Alissa ha passato il testimone a Stefano Rappi, al quale il comitato di GG Ticino rivolge un grazie per la disponibilità dimostrata e augura buon lavoro. Inoltre, Generazione Giovani Ticino desidera ringraziare in particolar modo Alissa per l’impegno profuso in seno al comitato dei Giovani PPD svizzeri e le augura tante soddisfazioni per il futuro.

20171014_AD Berna.jpg